fbpx

Efficienza energetica degli elettrodomestici, le nuove etichette

cropped view of woman holding led lamp and carton house, energy efficiency at home concept

Dal 1° Marzo del 2021, l’efficienza energetica di una serie di elettrodomestici è rappresentata da nuove etichette. Scompare la tipica A+++ e si ritorna alla classificazione tradizionale dalla A (massima efficienza) alla G (apparecchio meno efficiente).

Nuove etichette per l’efficienza energetica degli elettrodomestici: la ragione del cambiamento

Le nuove etichette, illustranti l’efficienza energetica di specifiche categorie di elettrodomestici, sono state disposte dalla Commissione Europea. L’intento è quello di facilitare ulteriormente il confronto tra alcuni elettrodomestici, evitando di creare quell’eccessiva confusione data dalla presenza dei vari +.

Le prime cinque categorie a subire questo nuovo cambiamento di etichette sono: lavastoviglie, lavatrici e asciugatrici, frigoriferi e freezer/congelatori, sorgenti luminose e display elettronici. Questi sono i prodotti domestici che dal 1° di Marzo dispongono delle nuove etichette. Per l’ambito commerciale, invece, vi è soltanto una categoria di articoli elettrici che ha subito questo cambiamento, ovvero quella dei dispositivi adibiti alla refrigerazione con vendita diretta.

Efficienza energetica ed etichette: le informazioni aggiuntive

Le etichette volte alla rappresentazione dell’efficienza energetica di un elettrodomestico sono molto importanti per la comprensione di una serie di valori. Proprio per questo, nelle nuove etichette sono state aggiunte anche alcune informazioni aggiuntive. Tra queste troviamo il consumo di acqua, il rumore effettuato e non solo. È stato inserito persino il codice QR. Grazie ad esso sarà possibile collegarsi rapidamente alla scheda prodotto, al fine di consultare ogni singolo dettaglio.

Vi consigliamo, dunque, di porre attenzione alle nuove etichette: vi aiuteranno a fare una scelta consapevole, in termini di efficienza energetica e non solo, senza destare confusione. Potrete visionare la nuova etichetta direttamente sul sito di ENEA.